A A A

Tivat

Dai un voto >

Benvenuti nella bellezza selvaggia

Città delle baie solitarie, del sole, del mare e delle magnolie... porto arioso, portale di nuvole verso il mondo.Il riposo qui assume il suo pieno significato all'ombra di pini ed ulivi. Alloro, rosmarino, lavanda... sono i piacevoli profumi che vi accompagneranno anche sulle tre isole di Tivat - Prevlaka (Ostrvo cvijeća), Stradioti, dove si trova il villaggio turistico San Marco (Sveti Marko), e Gospa od milosti (Madonna della misericordia). Godetevi il verde del parco comunale di Tivat, uno dei più grandi delle Boccha di Cattaro, dove i marinai portavano varietà di piante da tutte le parti del mondo.

Si suppone che la città abbia preso il suo nome dalla regina Illirica Teuta che nel terzo secolo AC aveva qui una sua residenza di vacanze dotata di un grande giardino.

Luogo ideale per il riposo, qui nel medioevo si recavano anche i nobili dalla vicina città di Cattaro, costruendovi le loro case estive e di famiglia. Anche altre culture e popoli hanno lasciato una loro traccia, infatti Tivat è ricca di luoghi archeologicamente interessanti. In ogni isola e cittadina della zona di Tivat esistono monumenti sacri molto preziosi, tra di essi uno dei più famosi è il complesso monasteriale di Prevlaka.
Al più piccolo comune del Montenegro, con una superficie di soli 46 chilometri quadrati, appartengono anche le miti falde delle penisole di Vrmac, Tivatsko polje, Prijevoj e baia Krtole.